Abbinare Correttamente la Cravatta

featured image


Quando va indossata la cravatta?




In moltissimi ambienti lavorativi la cravatta è diventata un accessorio d’obbligo, e non viene neanche lasciata molta scelta per quanto riguarda eventuali fantasie e colori.




Tuttavia, al giorno d’oggi, si sono sviluppate tante occasioni in cui la si può, a volte si deve, indossare al di fuori dell’ambito lavorativo.



Non si possono stabilire delle specifiche regole per ogni colore e fantasia di cravatta, in quanto la moda di oggi ci suggerisce un’infinità di modelli e trame; possiamo però aiutarvi nelle regole generali, ovvero i consigli che vanno sempre bene!



Cravatta a tinta unita:



                Ormai è un caposaldo della moda per questo genere di accessori. Esistono migliaia di colori con altrettante sfumature che la rendono adattabile a moltissime combinazioni abito/camicia.



E’ praticamente impossibile riuscire a trovare una cravatta esattamente dello stesso colore della nostra giacca, specialmente se quest’ultima è blu, ce ne sono davvero troppi!



Un’utile escamotage per risolvere questo problema è quello di staccare il colore, indossando una cravatta di colore differente dall’abito.



 In linea di massima: Per l’ufficio è meglio optare per una cravatta blu o rosso vino, mentre per una cerimonia, oltre al classino nero, è consigliabile un blu scuro o un rosso spento. Per le feste o per le uscite del weekend, un verde (magari anche smeraldo) o un marrone saranno delle scelte molto azzeccate.



Cravatta con motivi geometrici:



                Particolarizzate dal leggero effetto ottico che provocano a chi vi osserva, le cravatte a fantasia geometrica hanno un fascino quasi ipnotico e potete sfruttarlo a vostro favore!



Un occhio particolare va ai materiali che permettono di non far vedere da lontano la loro particolare elaborazione, ma rendono visibile la loro particolare e curata trama solo a chi vi osserva da più vicino.



Tali fantasie geometriche però, sono sconsigliate per partecipare a cene eleganti o in ambienti lavorativi: il rischio è quello di distrarre l’interlocutore.



Molto adatte alle cerimonie, specialmente se la trama di base è argento!



Cravatta a strisce:



                Molto adatte ad incontri di lavoro di un certo livello.



Il gioco di colore, spesso volutamente azzardato, di questo particolare tipo di fantasia, permette di ravvivare anche il più classico degli abiti. Adatta per il lavoro e per le cerimonie nelle sue colorazioni più tenui. Una cena elegante o una festa vi permettono di sfoggiare, invece, tutto il vostro repertorio di colori per le vostre cravatte a righe, specialmente in stile regimental.



Cravatte con trama a fantasia:



                Tutte le micro-fantasie sono facilmente abbinabili agli abiti a tinta unita o gessati. Molte delle trame forniscono all’osservatore un senso di morbidezza della cravatta stessa.



Il punto focale non è la fantasia, ma il colore di sfondo: grigio scuro per eventi formali, tonalità più chiare per cerimonie o cene eleganti e toni più accesi per occasioni meno formali.



 

Prodotti Collegati



Articoli Correlati


Nessun Commento...sei il primo!


Scrivi un commento.

Codice di Convalida

Richiesto Inserisci i caratteri visualizzati nell'immagine.